Per i fannulloni la vita sembra farsi sempre più dura a quanto pare

Non accadrà più di entrare in un ufficio pubblico e vedere impiegati impegnati nel farsi i fatti propri, mentre poveri spaesati (ed un po’ inaciditi, diciamolo pure) cittadini sono in attesa di risolvere qualche grana?

Non accadrà più di avere notizia di impiegati pubblici che, in orario di lavoro, magari coperti da colleghi un po’ troppo compiacenti, escono per andare a farsi sistemare i capelli, per fare la spesa o per fare altre cosucce che con il loro ufficio non c’entra un benemerito ciufolo?

O semplicemente non accadrà più di assistere ad impiegati pubblici che lavorano al rallentatore, rischiando di far saltare i nervi al sopra citato spaesato cittadino, un po’ rassegnato agli sprechi della pubblica amministrazione?

In poche parole, il concetto di efficienza entrerà anche nel vocabolario della pubblica amministrazione?

Si spera di si e, con il piano di modernizzazione della pubblica amministrazione preparato dal Governo ed annunciato dal Premier Romano Prodi nella consueta conferenza stampa di fine anno, si dovrebbe andare verso questa direzione.

Il piano, preparato dal Ministro Nicolais poggia su tre pilastri. 1) Avanzamenti di carriera legati al merito e coinvolgimento degli utenti nella valutazione delle prestazioni dei dipendenti pubblici. 2) Intensificazione del processo teso a sburocratizzare la pubblica amministrazione. 3) rafforzamento dell’innovazione tecnologica.

Con il varo di questi provvedimenti sarà dunque dato più spazio alla meritocrazia, prevedendo anche i licenziamenti per giusta causa per i fannulloni, saranno incentivati gli esodi per la riduzione degli organici e l’aumento di nuove professionalità all’interno della pubblica amministrazione. Ancora, le retribuzioni saranno maggiormente legate alla produttività, dando un freno ai premi concessi a pioggia. I dirigenti saranno valutati sulla base dei risultati ottenuti e verrà abolito il meccanismo dello spoil sistem che prevede che ad ogni cambio di governo, cambino anche i più alti dirigenti della pubblica amministrazione. La contrattazione inoltre diverrà triennale, abbandonando conseguentemente quella triennale.

Pubblicato da Daniele Di Teodoro alle 12:32 in imprese e lavoro

Per i fannulloni la vita sembra farsi sempre più dura a quanto pareultima modifica: 2007-12-31T11:16:05+01:00da meritocrazia
Reposta per primo quest’articolo